Achillea Millefolium

Nome comune: Achillea

Habitat: Siepi e pascoli, dall'Europa all'asia occidentale

L'achillea possiede un rizoma strisciante, steli eretti e tormentosi, foglie sottili ed appuntite, capolini fiorali fitti, piatti, bianchi o rosa che compaiono dall'estate all'autunno.

Impieghi: La foglia, dal sapore piccante, si usa nelle insalate e, insieme ai fiori, per aromatizzare i liquori. Le ombrelle servono per preparare un tonico digestivo. Le foglie fresche arrestano le emoragie e si applicano come cataplasmi sulle ferite. I fiori sono utili contro gli eczemi e il catarro da allergia. L'olio essenziale ricavato dai fiori è un rimedio utile per il raffreddore, l'influenza e i dolori articolari. L'uso eccessivo può indurre una particolare sensibilità della pelle al sole, pertanto l'achillea deve essere assunta in piccole dosi. Da evitare durante la gravidanza. Gli steli seccati dell'achillea venivano utilizzati dai druidi durante le loro cerimonie religiose.

 

in rete da maggio 2000