Trifolium Pratense L.

Nome comune: Trifoglio

Area d'origine: Comune in tutti i prati

Il Trifoglio Ŕ la pianta sacra dei Thuatha DŔ Danann, le antiche genti dai magici poteri che ancor'oggi dimorano, invisibili ai pi¨, nei boschi e nei tumuli dell'isola di Smeraldo, esso Ŕ diventato il simbolo dell'Irlanda e della Scozia Celtiche ed Ŕ legato al solstizio d'inverno, il giorno della rinascita del Sole.

 

Il Trifoglio Ŕ spesso associato al Triskele, la triplice spirale incisa su miriadi di pietre e miniata in numerosi codica, simbolo dei tre mondi, delle tre unitÓ primordiali (un Dio, una VeritÓ, una LibertÓ) da cui derivano la Vita, il Bene e la Potenza. Ancor prima dell'avvento cristiano gran parte dell'Europa considerava il mondo sotto un triplice aspetto assegnando perci˛ al numero tre una caratteristica magica potente, e i tre petali del trifoglio non potevano perci˛ non richiamare alla mente Celta tale comunione con il sacro e la divinitÓ, perci˛ le trib¨ Gaeliche adottarono il trifoglio come erba sacra e protettrice.

PROPRIETA'MAGICHE E CURATIVE: Raccolto con la mano sinistra, il trifoglio Ŕ in grado di portare buona fortuna e difendere dalla cattiva sorte, inoltre sviluppa saggezza e sapienza. Usato in infuso regola la secrezione degli apparati ghiandolari e delle mucose, delle vie aeree nelle persone sofferenti di catarri o bronchiti, la parotite o le altre ghiandole cervicali. I capolini bianchi di una specie molto diffusa vengono usati in infuso come astringenti intestinali ed anche come collutorio e per irrigazioni.

 

in rete da maggio 2000